giovedì 9 giugno 2011

Cambiamenti...

Volevo chiedervi scusa per i miei silenzi. Ho avuto un po' di problemi a riorientare la mia vita, perché ho scoperto che ora ho bisogno di un'impostazione molto diversa. Forse inizio a capire come funziona. Vi chiedo scusa per i momenti di ansia, e se ancora adesso ho momenti in cui mi allontano da voi. Apprezzo la vostra pazienza. Vi voglio bene. Un abbraccio grande a tutti voi.

25 commenti:

  1. Anche noi te ne vogliamo. Grazie. Non mollare! un abbraccio.

    RispondiElimina
  2. Claudia sei nei nostri pensieri nei nostri cuori e nelle nostre preghiere sempre

    RispondiElimina
  3. ...vorrei però ricordarti com'eri pensare che ancora vivi....e come allora sorridi....

    RispondiElimina
  4. E così, alla fine, te ne sei andata.
    Rileggo il tuo blog, le emozioni, le speranze di questo periodo.. rileggo con quanta fede lo hai vissuto.
    Ho tanta rabbia nel cuore oggi e mi chiedo che senso abbia tutto questo
    So che camminerai sempre con noi..

    RispondiElimina
  5. dovunque tu ora sia sappi che mi hai insegnato molto e che - pur non conoscendoti di persona - leggendo i tuoi post ho apprezzato le tue grandi qualità umane e intellettuali, oltre che la tua grande fede, che ti invidio tanto. Mi auguro che tu ora stia leggendo queste poche righe e che stia sorridendo.

    Marco, un tuo coetaneo.

    RispondiElimina
  6. Non posso non scriverti...mi sembra che tu debba rispondere da un momento all'altro.....
    ho sempre pensato che avremmo ancora lavorato insieme e
    non riesco ad accettare l'idea di non aspettarti!

    RispondiElimina
  7. Gli occhi mi si riempiono di lacrime. Ciao. Anna

    RispondiElimina
  8. Sei stata GRANDE e continui ad esserlo, hai avuto vicino una GRANDE famiglia ed una GRANDE mamma e grazie a te vivranno di rendita di tutto quanto hai saputo donare a loro, per il momento stiamo facendo due percorsi diversi, ciao, Francesca

    RispondiElimina
  9. semplicemente e' cosi' ingiusto....

    RispondiElimina
  10. Cara Klalla, so che non sei più qui ma in cuor mio spero che tu possa leggere..o che almeno legga qualcuno che ti ha conosciuta....che sappia che la tua storia continua a vivere, a commuovere, a far riflettere, ad aiutare chi ne ha bisogno.
    Mi sarebbe piaciuto conoscerti di persona, parlarti di quello che mi passa per la testa, sono sicura che mi avresti capita e consigliata bene.
    La mia storia è molto simile alla tua, ho come te 34 anni, sono un medico come te, ho una diagnosi di linfoma di hodgkin e tanta chemioterapia sul groppone.
    Non ho il tuo carattere e nemmeno la metà del tuo ottimismo e della tua fede. Ma ho tre bambini e un marito fantastico e combatto per loro.
    La prima volta che ho letto il tuo blog l'estate scorsa mi sono molto arrabbiata e non volevo accettare di avere questa stessa malattia. Ora mi sento cambiata e spero in meglio.
    Un abbraccio virtuale a te e a chi ti ha voluto bene.
    C.

    RispondiElimina
  11. Grazie per questo bel messaggio che, sono sicura, Claudia avrà già letto.
    Allargo le braccia per abbracciare lei, i suoi bambini e suo marito.
    Deve andare avanti con coraggio e forza perchè ancora ha tanto da dare e da fare.
    La fede piccola o grande che sia (solo Dio sa) la aiuterà certamente.
    Mfrancesca mamma di Claudia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie signora Francesca per avermi risposto. Continuerò a lottare e ora sento d'avere un'alleata in più.
      C.

      Elimina
  12. In questi giorni mi manchi un sacco Cla..non solo perchè sono trascorsi quasi due anni da quando te ne sei andata, ma perchè sto vivendo un momento nel quale avrei bisogno di sentirti dire che ce la posso fare e che tutto, prima o poi, andrá bene. Ho imparato, però, che ti posso sentire in altro modo. Esiste un continuo dialogo tra me e te che va oltre la morte. Mi faccio forte di questo e vado avanti. Ti voglio bene

    RispondiElimina
  13. Ciao Claudia,ti scrivo con le lacrime agli occhi,mi manchi tanto, anzi tantissimo sono passati 3 anni e 2 giorni da quando non sei più con noi,sai oggi ti ho pensato tanto,ho rivisto le foto insieme,i video,e appena ti ho visto sorridere ho pensato chissà se sta ancora sorridendo,proprio come quel giorno alla festa dei candelieri dei tuoi genitori,avevi il sorriso sino agli occhi...
    Molte volte mi chiedo perche non sono io ad aver vissuto tutto il male che hai vissuto tu,molte volte mi chiedo perche non posso avere delle ali per poter volare anche un semplice minuto per sentire il calore di un tuo abbraccio,molte volte mi chiedo perché Gesù ha voluto portarti via da noi,allora è proprio vero,si porta sempre via le persone più brave,le persone che sarebbe disposte a tutto pur di vedere una persona che ha difficoltà sorridendo...
    Ancora non sopporto il fatto che non sia venuta a trovarti su a Torino, ti avrei abbracciato per l'ultima volta, e se avrei saputo che quella era l'ultima volta ti avrei abbracciato ancora più forte,mi manchi Cla,mi manchi tantissimo,sei una persona di cui bisogna prendere esempio...
    Ti voglio un mondo di bene...
    Ciao,tua cugina Giusy...

    RispondiElimina
  14. Ciao Cla...
    anche oggi a Messa, come in tutte le Messe, ho pensato a te. I canti e i suoni della chitarra sono un richiamo puntuale a te. Come cantavi e suonavi bene. L'ultimo canto continua ancora a echeggiare dentro..... RESTA QUI CON NOI ... penso che non smetterà più di suonare ...... Ciao

    RispondiElimina
  15. E Claudia resterà e canterà sempre con noi!
    A me tocca dirvi GRAZIE per questo bel ricordo!
    Vi voglio bene Mariafrancesca mamma di Claudia

    RispondiElimina
  16. Vorrei trascrivere quanto Claudia scrisse nel suo ultimo Sabato Santo "giorno del Silenzio e della Speranza" ma non sono capace a riportarlo tale e quale. Ma per chi legge questo blog basta solo risalire e riornare a marzo 2011. Buona lettura e se qualcuno lo vedesse in questi giorni: Buona Pasqua!!!!
    Mariafrancesca

    RispondiElimina
  17. Rettifico: aprile 2011

    RispondiElimina
  18. Cara Claudia, sei sempre nelle mie preghiere.
    Leggere i tuoi pensieri mi fa capire come avere fede possa far superare tutte le avversità che possiamo incontrare quaggiù. Grazie del tuo esempio. Teresa
    Teresa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Teresa. Claudia è sempre presente con la testimonianza della sua vita donata. Portiamola sempre con noi e sentiamola sempre vicino com'è.

      Elimina
  19. Ciao Claudia. So che non sei qui tra noi, ma sentivo ugualmente il bisogno di dirti grazie: sono capitato sui tuoi blog mentre cercavo informazioni sul linfoma poiché c'era il sospetto che ne fossi affetto. Durante il periodo degli esami diagnostici, le tue parole e la tua forza mi hanno incoraggiato. Ora so che non sono malato, ma questo non cambia l'intensa partecipazione emotiva che ho provato nel leggerti. Non avevo capito subito che il linfoma ti aveva portato via, leggendoti così forte, spesso ironica, ma sempre lucida e presente a te stessa, a ciò che ti stava accadendo. Ho pianto scoprendo che eri andata via, ma sappi, e di sicuro lo sai, che mi hai sostenuto nei momenti bui della paura. Grazie, Claudia. Riposa in pace. Antonio.

    RispondiElimina
  20. Sono capitato per caso nel tuo blog qualche mese fa, quando avevo da poco iniziato le cure per un linfoma non hodgkin. Mi hai dato un immenso coraggio e ti questo te ne sono grato, anche se non ti conosco e non ho mai visto il tuo viso. Riposa in pace.

    RispondiElimina
  21. Mariafrancesca30 aprile 2016 15:55

    Chi non l'ha conosciuta non sa che Claudia era una ragazza solare, coraggiosa, sincera, sempre sorridente e soprattutto voleva far conoscere a tutti le sue esperienze legate alla malattia perchè, diceva, con la sua esperienza di medico e paziente avrebbe potuto aiutare molte persone!E credo che abbia avuto una bella idea nel creare questi blog perchè effettivamente la sua esperienza è servita e mi auguro che ancora possa accompagnare chi si trovasse stessa situazione. Auguro però di poter leggere su questo blog di guarigioni: Claudia, da lassù, ne sarà felice! La mamma

    RispondiElimina
  22. Penso spesso a Claudia...ho fisso nello stereo dell’auto un CD con walk on degli U2 che mi riporta a lei. Non ci siamo mai conosciuti...ci siamo però incontrati una notte, mi sono imbattuto nel suo blog, ero alla ricerca di speranza e l’ho trovata nelle sue parole. Ho sperato e pregato intensamente per lei, abbiamo vissuto una storia analoga di malattia, la mia una leucemia disgraziata che per fortuna è divenuta una delle più studiate e curate….dopo anni di cure e sofferenze, ed il ripresentarsi della malattia e poi di un’altra ancora, sono qui a parlare di guarigione (forse è la prima volta che pronuncio questa parola, un po' per scaramanzia e un po' per paura…..mi sono sentito in dovere leggendo le parole della mamma), di una storia di vita, mi sono sposato nel 2011 (vedeste le foto sembro Casper) e dopo anni di tentativi (dicevano che non era possibile) è nato il mio piccolo cucciolo d’uomo, adesso ha un anno è tutta la mia vita. Sono ritornato su questo blog perché sto preparando una route per un gruppo di giovani scout e sto curando un momento sulla gioia. Porterò l’esperienza di claudia, sicuramente lei adesso è avvolta da una gioia infinita…

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mariafrancesca20 marzo 2017 20:25

      Caro Anonimo, mi scuso con lei e con Claudia per non aver risposto a questo post ma sono stata fuori casa per un po' di tempo e non avevo possibilità di leggere. A lei il mio grazie riconoscente per aver scritto questa testimonianza che mi fa sentire sempre più presente la mia Claudia. Da quei sentieri del cielo vien giù ogni tanto a ricordare alla mamma e a chi legge che non siamo soli, lei non ci ha mai lasciato. Mi piace dire che il Signore l'ha destinata ad altra sede! E lei che è stato scout potrà condividere questo pensiero! Sono felice della sua vita: matrimonio e nascita di un bimbo! Il Signore la benedica e le riservi giorni mesi ed anni di salute, serenità e gioia da vivere con la sua bella famiglia! La mamma di Claudia

      Elimina